Valencia è la terza città della Spagna, subito dopo Barcellona e Madrid. E nel suo calore iberico non è una cattiva idea andare in cerca di un po’ di freschezza. Eccovi le chicche più imperdibili.

Nel centro storico di Valencia spira una brezza leggera che viene dal mare e tempera anche la vita urbana, di rado frenetica. Una vita che i suoi abitanti sanno apprezzare senza affannarsi. Valencia, infatti, è un po’ come una Barcellona al mattino presto, senza le orde di turisti, o come una Madrid sul mare. Ovvero: rilassata al massimo e insieme dotata di un calore avvolgente, non solo climatico. E ricca di architetture moderne come la futuristica «Città delle Arti», ma anche di antichi tesori culturali come la cattedrale gotica. Abbiamo intervistato due creativi locali con molti contatti e ci siamo fatti consigliare qualche posto imperdibile e unico per una giornata perfetta a Valencia: Ismael Chappaz e Juanma Menero della galleria Espai Tactel.

smart fortwo cabrio Valencia

Valencia Ismael Chappaz e Juanma Menero

Ismael, Juanma, noi siamo appena arrivati a Valencia. Come facciamo a immergerci nella città nel modo più diretto?
Ismael Chappaz: Naturalmente la nostra prospettiva è quella di un visitatore interessato all’arte. Come prima cosa consigliamo un giro da Plastic Murs, una galleria straordinaria che organizza mostre bellissime di arte moderna e contemporanea e sul surrealismo pop. E già che siete da quelle parti, all’angolo con la traversa successiva trovate anche la nostra galleria, Espai Tactel.

La si direbbe una zona decisamente creativa…
Juanma Menero: Sì, vale senz’altro la pena trascorrere qualche ora a Eixample, così si chiama il quartiere. È proprio ai margini del centro storico ed è stato costruito seguendo il tipico modello reticolare spagnolo. Per quanto riguarda il tessuto architettonico, i palazzi sono storici ma hanno prezzi accessibili: negli anni passati hanno attirato molti negozietti, gallerie, studenti e artisti. Per noi, attualmente, Eixample è una delle zone migliori di Valencia.

Valencia smart fortwo cabrio Eixample

Valencia edificio antico

Valencia smart fortwo cabrio centro storico

In generale Valencia è una buona meta per l’arte moderna?
Ismael Chappaz: Sì, certamente. L’IVAM, Il primo museo spagnolo di arte contemporanea, è nato qui. Per Valencia, perciò, ha un’importanza molto particolare. E adesso si sta aprendo ancora di più alla città e alle persone: ultimamente, durante una «colazione per i pedoni» gratuita, è stata annunciata la costruzione di un giardino di sculture aperto al pubblico.

C’è una mostra dell’IVAM che bisogna assolutamente vedere?
Juanma Menero: Di sicuro la permanente di Julio Gonzáles, uno degli scultori più importanti del Novecento. In questo momento c’è anche una bella mostra sul regista e artista tedesco Harun Farocki. Tutto l’IVAM non si riesce a vedere in un pomeriggio, ma anche il bookshop del museo, la Librería Dadá, è una fonte di ispirazione molto ben fornita. Lì troviamo sempre qualcosa!

Valencia smart fortwo cabrio Ismael Chappaz e Juanma Menero

Valencia Ismael Chappaz

Valencia Ismael Chappaz e Juanma Menero nella galleria

Valencia Ismael Chappaz galleria arte

Primo pomeriggio. Ismael Chappaz e Juanma Menero sono in giro nella nuova smart fortwo cabrio. Il sole di Valencia regala ai muri degli edifici colori ancor più vividi. A creare un contrasto elegante ci pensano l’auto (black e titania grey) e i due galleristi, vestiti di nero. Che interpretano alla perfezione lo stile di Valencia: molto impegnato, pieno di contatti, sempre attento alle nuove tendenze e, soprattutto, rilassato.

È ora di pranzo. Dove si va a mangiare un boccone?
Ismael Chappaz: L’IVAM è proprio ai margini del centro storico, perciò da qui possiamo spostarci direttamente nel cuore della città: andiamo al magnifico Mercado Central e di lì al Central Bar. È il ristorante più economico di Ricard Camarena, uno chef stellato che ha voluto aprire un locale accessibile alla gente che lavora al mercato. Qui bisogna assolutamente provare i bocadillos e le tapas: deliziosi e preparati con fantasia!

Valencia pranzo Ismael Chappaz Juanma Menero con amici

Cosa fate quando sentite il bisogno di una pausa dall’arte?
Juanma Menero: Magari un po’ di shopping, di quello si ha sempre voglia. Qui ci sono tante piccole boutique, però dobbiamo ricordare i migliori stilisti di Valencia, Siemprevivas, con la loro moda donna minimalista: una moda che noi non indossiamo, d’accordo, ma che è una continua fonte di ispirazione. E per cambiare aria c’è il Jardí Botanic, il giardino botanico, per fare un po’ di movimento e godersi il fresco del pomeriggio.

Valencia smart fortwo cabrio Juanma Menero

Valencia arancio

Valencia smart fortwo cabrio Ismael Chappaz Juanma Menero

Una giornata a Valencia non sarebbe completa senza una notte piena di eventi. Cosa avete in programma?
Ismael Chappaz: Per la sera, il ristorante Vuelve Carolina è un’ottima scelta. Subito prima o subito dopo si potrebbe vedere un film al Cinestudio d’Or, un meraviglioso cinema rétro pieno di atmosfera. Oppure trovarsi con amici a uno dei tanti vernissage in programma, per esempio al centro artistico Las Naves.

Per concludere al meglio la serata c’è l’XL Xtra Lrge che, a differenza di quello che si potrebbe pensare, è un club piuttosto piccolo. A seconda di quanto la notte è stata lunga – o breve – si può andare a vedere l’alba sul Mediterraneo: un’esperienza indimenticabile, che bisogna aver fatto almeno una volta nella vita.

Espai Tactel è stata aperta da Ismael Chappaz e Juanma Menero nel 2011. Si è affermata e oggi è una delle gallerie giovani più conosciute di Valencia. Ogni anno Espai Tactel propone sei mostre da sei settimane dedicate a singoli artisti. Attualmente è in corso la mostra fotografica «Glory of the artifice / Liquid Portraits» di Christto & Andrew (fino al 29.4).

Valencia smart fortwo cabrio da dietro con Ismael Chappaz

Valencia Ismael Chappaz, Juanma Menero e un amico

Valencia smart fortwo cabrio Ismael Chappaz e Juanma Menero

Local Secrets Valencia:

Gallerie:
Plastic Murs
Calle Denia 45 bajo, 40006 Valencia
http://www.plasticmurs.com/

Espai Tactel
Calle Denia 25 bajo, 46006 Valencia
http://espaitactel.com/

Museo:
IVAM
Guillem de Castro 118, 46003 Valencia
http://www.ivam.es/

Libreria:
Librería Dadá
(situated inside IVAM, the Contemporary Art Museum)
Guillem de Castro 118, 46003 Valencia
http://www.libreriadada.com/

Miglior ristorante (pranzo):
Central Bar
Mercado Central de Valencia
Plaza del Mercado s/n (Puestos del 105-131)
46001 Valencia
http://www.ricardcamarena.com/central-bar/

Moda:
Siemprevivas
Doctor Serrano 13, 46006 Valencia
http://siemprevivas.es/

Giardino botanico:
Jardí Botanic
Calle Quart 80, 46008 Valencia
http://www.jardibotanic.org/

Miglior ristorante (cena):
Vuelve Carolina
Calle Correos 8, 46004 Valencia
http://www.vuelvecarolina.com/

Cinema:
Cinestudio d´Or
Almirante Cadarso 31, 46005 Valencia
http://cinestudiodor.es/

Club:
XL Xtra Lrge
Gran Vía de les Germaníes 21, 46004 Valencia
http://xlxtralrge.com/

Valencia smart fortwo cabrio al tramonto