In Norvegia un’automobile venduta su quattro è elettrica e Oslo è una delle città più ecologiche del mondo. Le strade della capitale norvegese sono dunque incredibilmente silenziose ma se invece si parla di musica, allora il discorso cambia. La città sta infatti cavalcando l’onda della nuova musica electro pop nostrana e una delle sue star emergenti, Fanny Anderson, ci porta a spasso per Oslo per mostrarci i posti che più la ispirano – naturalmente a bordo di una smart fortwo electric drive.

La cantante Fanny Andersen prova in uno studio di registrazione di Oslo

Fanny Andersen stringe una mano intorno al microfono in sala prove e si getta i lunghi capelli arancioni dietro le spalle. Sta provando alcuni pezzi che canterà questo fine settimana a Vulkan, uno dei nuovi quartieri di Oslo. Si tratta di un’ex zona industriale oggi trasformata in una bella commistione di bar, ristoranti, gallerie e uffici – tutti costruiti in modo sostenibile – e ospita anche la sede della smart electric base durante la tappa norvegese del tour in Europa e negli Stati Uniti. Chi visita questo minifestival targato smart potrà approfittare dei test drive, seguire conferenze entusiasmanti e concerti esclusivi. La band suona le ultime note dopo di che Fanny prende le chiavi della smart fortwo electric drive – che si abbina perfettamente al colore dei suoi capelli – per farci vedere dov’è che va a cercare ispirazione. 

Una smart electric drive arancione parcheggiata a Oslo.

Ciao Fanny! A giudicare dal colore dei tuoi capelli mi sembra che la macchina scelta per oggi sia davvero perfetta.
Fanny Andersen: In effetti lo è (ride). Sto cercando di farmi arrivare le extension arancioni fino alla vita – può sembrare folle ma io lo trovo figo.

Fanny Andersen al volante della smart.
La smart fortwo electric drive arancione per le strade di Oslo
Fanny Andersen in posa vicino alla smart ed arancione.

La tua stilista cosa ne pensa?
Fanny Andersen:
Lo sa che mi piace fare cose un po’ pazze. Voglio essere coinvolta in ogni decisione creativa che mi riguardi.

Fanny Andersen sorride durante la pausa caffè.

Credi che Oslo si addica alla tua personalità?
Fanny Andersen:
Oslo è una bella città, super creativa, dove trovi quartieri come Vulkan, o come Grünerløkka, che è la zona che amo di più. Puoi sentirti libero di esprimerti e di essere chiunque tu voglia essere. Puoi indossare ciò che vuoi senza dover temere il giudizio altrui.

Fanny Andersen in piedi nella smart electric drive.

Cosa c’è di bello a Grünerløkka?
Fanny Andersen:
È un posto fantastico per lo shopping. A me piacciono i vestiti vintage e Retrolykke Kaffebar è uno dei più bei negozi nei paraggi. Lo ha aperto la mamma di un’amica. All’inizio era solo una caffetteria ma ora vendono anche vestiti ed è un luogo d’ispirazione già di per sé, per via della sua originalità. Ci vengo sempre quando ho troppi pensieri per la testa e ho bisogno di rilassarmi, quando devo staccare un po’ il cervello.

Fanny Andersen con una borsa di Retrolykke.
Fanny Andersen ci mostra uno dei suoi posticini segreti: Il caffè e negozio di abbigliamento Retrolykke.
Fanny Andersen con uno stravagante abito blu da Retrolykke

A quanto pare hai molte cose in ballo…
Fanny Andersen:
È un delirio. Era da un anno e mezzo che ci provavo con la musica ma non funzionava. Poi ho deciso di lanciare da sola la canzone «Kids». Avevo in mente di smettere di esibirmi e studiare management musicale. Ma il giorno stesso in cui è uscita la canzone, ha subito iniziato ad andare forte. Sono stata contattata da quello che è il mio attuale manager, e mi ha aiutata a promuoverla ulteriormente. Dopo di che la Universal Germany mi ha fatto una proposta fantastica e ho firmato con loro lo scorso febbraio, appena due mesi dopo il lancio di «Kids».

La smart fortwo electric drive arancione circola tra la street art di Oslo

Fanny Andersen durante una pausa.

Il tuo momento di svolta coincide anche con una nuova ondata di musica norvegese, giusto?
Fanny Andersen:
Abbiamo sempre visto i nostri vicini svedesi fare cose molto belle in campo musicale – Abba, Swedish House Mafia, Avicii ne sono la prova – ma l’anno scorso anche la musica locale ha spiccato il volo. Artiste come Astrid S e Aurora mostrano che la Norvegia ha finalmente un posto nel mondo della musica, ed è bellissimo far parte di questa nuova scena.

La Norvegia è in prima linea anche quanto a tecnologie green. Che ne pensi di tutte queste auto elettriche?
Fanny Andersen: Chiunque compri un’auto oggi la compra elettrica, o ibrida. Io ne sono felicissima, è tutto così tranquillo!

Fanny Andersen ride mentre guida la smart fortwo electric drive

La smart fortwo electric drive arancione in una strada di Oslo.

E non possiamo fare a meno di notare moltissime architetture sostenibili in città.
Fanny Andersen:
Dovresti vedere come si è sviluppato il porto. Poi c’è l’Opera di Oslo, che adoro. Ma uno dei posti che amo di più è Vippa, un mercatino di street food in un vecchio deposito. Ci trovi di tutto, pizza, cucina thailandese, hamburger. Devi assolutamente assaggiare il salmone norvegese, è il migliore. C’è uno stand dove lo servono nelle cosiddette sushi bowl, è delizioso.

Un posticino segreto di Oslo: il mercatino street food di Vippa.
Cose da fare a Oslo: mangiare da Vippa.
Fanny Andersen mentre pranza da Vippa.

Fanny Andersen nel porto di Oslo vicino alla smart ed arancione.

È bello starsene qui a guardare l’acqua.
Fanny Andersen:
Sì è vero, ma posso mostrarti un panorama ancora più bello.

Fanny Andersen porta la smart ed arancione su una collina per farci ammirare il panorama su Oslo.

Risaliamo a bordo della smart fortwo electric drive e ci dirigiamo a sud, verso l’elegante quartiere di Ekeberg, dov’è nata Fanny. Accompagna canticchiando le canzoni alla radio mentre intanto ci indica col dito i luoghi della sua infanzia – dove giocava a pallamano, per esempio, o il terreno vicino a scuola su cui si sciava d’inverno. Risaliamo le colline intorno a Oslo e raggiungiamo Utsikten Ekeberg, una posizione strategica da cui è possibile ammirare l’intera città. Dopo un paio di selfie torniamo a Grünerløkka per cercare qualcosa da mangiare.

Fanny Andersen si diverte a guidare.

Fanny Andersen si fa un selfie davanti alla smart electric drive.

Cosa consigli?
Fanny Andersen:
Nighthawk, senza alcun dubbio. È un ristorante americano in cui venivo sempre quando vivevo da queste parti. I tavoli sono divisi da séparé perciò è molto riservato e ognuno ha il proprio spazio, un aspetto fondamentale per noi norvegesi. Gli hamburger sono buonissimi e anche i pancake. E i milkshake. E i cocktail. Insomma è buono tutto (ride).

Fanny Andersen durante il pranzo in uno dei posti che ci consiglia, il ristorante americano Nighthawk.

E qual è invece il posto che preferisci per quanto riguarda la musica?
Fanny Andersen:
Blå, è facile. Non sai mai cosa aspettarti quando vai lì, perché la programmazione musicale è a dir poco eclettica. È stato un posto importantissimo per molti artisti norvegesi e per la scena musicale, un sacco di gente ha dato qui il suo primo concerto. Un po’ di tempo fa hanno cercato di chiuderlo ma ci siamo mobilitati tutti per via della sua importanza nella nostra cultura, e alla fine abbiamo vinto.

Dopo l’uscita del singolo «Kids», Fanny Andersen è andata a Londra e a Berlino per le nuove registrazioni. Parallelamente, lavora con la sua band a Oslo. L’uscita del suo EP è prevista per quest’anno. Visita la sua pagina Facebook, Instagram e Twitter. 

La smart electric drive arancione parcheggiata davanti alla street art di Oslo.
Arte: Kid / THP

Local Secrets Oslo:

Vulkan Oslo
Vulkan 16
0178 Oslo
www.vulkanoslo.no

Retrolykke Kaffebar
Markveien 35
0554 Oslo
Pagina Facebook

Oslo Opera
Kirsten Flagstads Plass 1
0150 Oslo
www.operaen.no

Vippa
Akerhusstranda 25
0150 Oslo
www.vippa.no

Utsikten Ekeberg
Kongsveien 15
0193 Oslo

The Nighthawk Diner
Seilduksgata 15A
0553 Oslo
www.nighthawkdiner.com

Blå
Brenneriveien 9
0182 Oslo
www.blaaoslo.no