Nei primi mesi dell’anno smart ha invitato a Valencia migliaia di rivenditori, che con la Global Training Experience hanno avuto modo di conoscere da vicino e in modo interattivo i nuovi modelli smart electric drive. Javier Esperón Fajardo ha fatto parte del team internazionale di formatori, assicurandosi che tutti i partecipanti tornassero a casa portando con sé una bella dose di spirito smart.

Il Veles e Vents al porto di Valencia. Questo edificio futuristico, poggiato tra lo scenario meraviglioso della città e il mare scintillante, è l’ambientazione perfetta per l’evento formativo internazionale Global Training Experience (GTE). A prendervi parte sono team di rivenditori arrivati dai mercati smart europei e internazionali, per fare la conoscenza degli ultimi modelli della gamma smart electric drive. Oltre ad avere la possibilità di spostarsi in prima persona con le auto elettriche per le strade di Valencia, i partecipanti possono approfittare di un programma formativo assai variato, che comprende un tour di realtà virtuale e sedute ricche di spunti con formatori esperti. Javier Esperón Fajardo, di Madrid, è uno di loro.

Ritratto di Javier Esperón
Javier Esperón Fajardo durante la Global Training Experience.

Con questa formazione per la nuova smart electric drive dedicata ai rivenditori, lei gioca in casa. Quali sono i suoi compiti nell’ambito della Global Training Experience?
Javier Esperón Fajardo:
 A Valencia il mio compito consiste nell’avvicinare ai partecipanti la smart electric drive. A livello di contenuto si tratta soprattutto del lavoro con i potenziali acquirenti, che fanno la conoscenza di un prodotto nuovo e spesso anche di una tecnologia nuova. Io e i miei tre colleghi lavoriamo per il mercato spagnolo, che sta diventando il terzo mercato del mondo per la smart electric drive. Tra l’altro, a questo riguardo Valencia è la città ideale: rilassata, gentile, aperta, divertente. E poi, con i suoi vicoli stretti, è l’ambiente ideale per una smart.

La Global Training Experience al porto di Valencia
I mercati internazionali inviano i loro rivenditori all’evento formativo.
Javier Fajardo apre la portiera di una smart fortwo
Potranno testare di persona i nuovi modelli.

Secondo lei, a cosa tengono particolarmente i clienti quando si parla di mobilità elettrica?
Javier Esperón Fajardo:
 Chi sta pensando di comprare una smart electric drive, spesso è già relativamente ben informato sulla mobilità elettrica. Certo, fatti come l’autonomia di 120 chilometri effettivi (155-160 chilometri secondo il Nuovo ciclo di guida europeo), ideale per il traffico urbano, sono importanti. Ma l’elemento decisivo è far provare al cliente la sensazione di guidare elettrico. Per moltissimi è una cosa del tutto nuova. La smart electric drive è la city car perfetta. È proprio questo ciò di cui la gente deve rendersi conto.

Allora è necessario che lei non spieghi soltanto le cose dal punto di vista tecnico, ma che sia anche ambasciatore della filosofia smart.
Javier Esperón Fajardo:
 Certamente. La sfida consiste nel non limitarsi a informare i partecipanti sugli equipaggiamenti e sulle cifre, ma nel far loro capire e sentire la cultura smart. La smart electric drive è una city car, assolutamente – ma rappresenta anche un certo stile di vita. smart ha cominciato a occuparsi da tempo di temi urbani. E adesso tocca a noi. Si tratta di molto più che di un’auto – si tratta di una filosofia di vita.

Javier Esperón durante una presentazione
La passione di Javier conquista l’attenzione del suo gruppo.
Javier Fajardo tiene una presentazione su smart durante la Global Training Experience a Valencia
Il formatore vuol trasmettere lo spirito del marchio.

In che senso smart amplia i confini rispetto al tema della mobilità urbana?
Javier Esperón Fajardo:
 La cosa più entusiasmante è la gamma dei servizi smart. smart «ready to drop» e smart «ready to share» sono solo l’inizio. Il fatto è che, a lungo termine, smart si svilupperà diventando una piattaforma di servizi. Sarà la caratteristica di smart. I nostri concorrenti non lo fanno. smart è diversa; piena di passione e di gioia di vivere. Un marchio che piace alla gente. Io credo davvero nel prodotto, e questo mi facilita il compito di trasmettere agli altri il mio entusiasmo.

Javier Esperón presenta i dettagli tecnici dei modelli smart
Le stazioni tecniche offrono informazioni.
Dimostrazione dei dettagli tecnici di smart davanti a un pubblico
I partecipanti possono gettare uno sguardo sotto la superficie.

Si ricorda della prima volta che ha guidato un’auto elettrica?
Javier Esperón Fajardo:
 Sì – ed era proprio una smart electric drive. Nel 2007, a Stoccarda-Vaihingen. Quando mi dissero che avrei guidato un’auto elettrica, ammetto di aver reagito con un certo scetticismo. Pensavo che sarebbe stato come essere al volante di un giocattolo telecomandato, piuttosto che di una macchina vera. Ma una volta partito ne rimasi entusiasta. Mi si aprirono gli occhi. L’accelerazione morbida ma potente – senza rumore. «Incredibile» esclamai. Da allora sono innamorato della smart electric drive. Ci credo, lotto per lei. Certo, l’idea della mobilità elettrica non è nuova. Ma questo è il prodotto giusto al momento giusto. Ed è ora di cambiare qualcosa nel mondo.

Come modificano il processo formativo dei rivenditori nuovi media come le app, la VR o i tour virtuali?
Javier Esperón Fajardo:
 Tutto cambia. Gli ambienti in cui viviamo cambiano. E anche il nostro programma formativo deve adattarsi e includere le nuove tecnologie. Esplorare un’auto con la tecnologia 3D porta con sé tantissime possibilità. Si vedono cose che altrimenti resterebbero nascoste. Si potrebbero addirittura osservare da vicino tecnologie complesse come il motore o il sistema di ricarica, considerando ogni dettaglio. È fantastico.

Javier Esperón di Daimler insieme ai colleghi durante la Global Training Experience a Valencia
Javier guida il suo gruppo per le diverse stazioni.
Javier Esperón Fajardo durante la Global Training Experience 2017 a Valencia
Originario di Madrid, Javier è uno specialista del tema smart electric drive.

Che influsso ha questa tecnologia sui potenziali acquirenti?
Javier Esperón Fajardo:
 I fan di smart accolgono gli strumenti digitali in modo particolarmente positivo. Si vede già dai social network in cui gli appassionati di smart si ritrovano e condividono le loro esperienze con il marchio. La vendita vera e propria, però, continuerà ad aver luogo di persona, nei nostri showroom. L’esperienza concreta, tattile, è importante. Gli strumenti digitali sono comunque perfetti per avere una prima impressione, raccogliere informazioni e innamorarsi dell’idea. Per smart la chiave è la connessione di entrambi gli elementi.

Javier Esperón parla di smart electric drive
Insieme viene esaminata attentamente la batteria.
Primo piano di una smart electric drive
Verde è il colore.

Quale messaggio dovrebbero portare a casa con sé dopo l’evento i partecipanti alla GTE?
Javier Esperón Fajardo:
 Che questo è solo l’inizio. In città come Madrid, in determinati giorni le auto con il motore a combustione non possono più entrare in centro – il cambiamento è già cominciato. E fermarlo è impossibile. La mobilità elettrica è il futuro. La smart electric drive ci offre talmente tante possibilità: un modo di spostarsi ecologico, veloce e silenzioso, e in più si può parcheggiare in centro facilmente e a volte anche gratis. Questo è il messaggio: le cose stanno cambiando e smart è già lì, pronta e preparata. Non è una cosa che accadrà in un futuro indeterminato, è una cosa che sta succedendo adesso.

Pronti a esplorare la città con la nuova smart electric drive.
Arte: Elias Taño
smart a Valencia
Primo piano di una smart electric drive
Il volante di una smart
Il cruscotto di una smart electric drive
smart su un ponte di Valencia
smart nello specchietto retrovisore
Modelli smart durante la Global Training Experience a Valencia