Il futuro in cui vedremo flotte di automobili con il pilota automatico è ormai alle porte, ma a un sistema GPS all’avanguardia non basta conoscere una mappa per portarci in sicurezza da un punto A a un punto B. Richiede informazioni molto più dettagliate sul percorso da seguire: dalla buca che si incontra andando al lavoro, all’isola di traffico temporanea da circumnavigare fino all’esatta ampiezza di quella stradina strettissima da attraversare.

Affinché ciò sia possibile l’auto deve possedere una «machine vision», ovvero una sorta di visione computerizzata che le deriva dalla raccolta di grosse quantità di dati stradali. La mancanza di un database di questo tipo è stata finora uno dei maggiori ostacoli all’autonomia delle automobili.

Payver spera di accelerare il processo. Attraverso quest’app gli utenti hanno la possibilità di guadagnare punti semplicemente installando una telecamera sul cruscotto che raccoglie dati stradali mentre guidano. C’è una buca? Vista. Una strana isola pedonale? Annotata. Una strada molto stretta? Misurata. Dopo di che gli utenti riscattano i punti come credito sul conto PayPal, buoni o accessori vari: insomma conviene a tutti.

Pagati per guidare

Sapendo che Google ci ha impiegato molti anni a mappare per bene il mondo intero, è facile intuire il valore delle informazioni ricavate con il crowdsourcing: forse non esiste modo di mappare ogni singolo dettaglio di un paesaggio urbano in continuo cambiamento se non documentandolo più e più volte. E più grande sarà il bacino di utenti che fornirà dati con Payver, più attendibili diventeranno le informazioni.

Payver non funziona solo come sistema di raccolta dati ma permette di ricostruire la cronologia dei propri movimenti in caso di incidente, tiene una sorta di diario di bordo che matura ricompense e suggerisce escursioni alternative – ad esempio nei parchi nazionali – e infine segnala all’amministrazione comunale eventuali problemi infrastrutturali come danni al manto stradale o ai cartelli segnaletici.

Payver è al momento disponibile per iPhone e iPad. Per saperne di più clicca qui.

Prezzo: gratuito
Sistema: iOS 10.1 o superiore
Dimensioni: 43.2 MB