Immagina di poter catturare i gas di scarico della tua auto e sfruttarli per qualcosa di utile. Graviky Labs, una start-up con sede a Bangalore, ha elaborato un processo in grado di convertire le emissioni dei veicoli in inchiostro. Ora gli artisti di strada di tutto il mondo utilizzano questa sostanza nerastra per accrescere la consapevolezza della qualità dell’aria che respiriamo.

Nel tempo dell’urbanizzazione globale le città sono sempre più oppresse dall’inquinamento atmosferico. Ma c’è un risvolto positivo persino nelle brutte nuvole di smog: da quest’aria di pessima qualità si sta infatti originando una folata di creatività e ingegnosità volta a risolvere il problema. Là dove molti governi non riescono a escogitare soluzioni opportune, gli artisti, i designer e gli ingegneri di tutto il mondo danno una mano per colmare le lacune.

Graviky Labs guarda al problema in maniera ingegnosa. La società indiana – va peraltro ricordato che 13 delle 20 città più inquinate del mondo si trovano proprio in India – ha infatti sviluppato un’idea davvero unica per affrontare la depurazione nell’intero paese: trasformare i gas di scarico dei veicoli a motore in inchiostro.

Un nuovo prodotto per combattere l’inquinamento

Secondo il cofondatore e Business Development Director Nikhil Kaushik, Graviky Labs persegue due principali obiettivi: trovare una soluzione all’inquinamento atmosferico e intanto diffondere una maggiore consapevolezza del problema. Kaushik e i suoi colleghi hanno trascorso gli ultimi anni a sviluppare e brevettare la «tecnologia Kaalink», un filtro super efficiente che si può adattare al tubo di scarico di qualunque auto, barca o caminetto. Questo filtro permette di raccogliere il 95% delle emissioni e pertanto «cattura l’inquinamento dell’aria prima ancora che raggiunga l’atmosfera», spiega Kaushik. Il carbonio rilasciato viene raccolto, trasferito in laboratorio e convertito in inchiostro, il cui nome ufficiale è Air-Ink. Come qualsiasi altro tipo di inchiostro, Air-Ink si può utilizzare per una vasta gamma di prodotti, come pennarelli, vernice a spruzzo o cartucce per la stampante.

diverse bottiglie contenenti Air Ink
Un lotto di inchiostro prodotto con le emissioni di particolato.

Da gas di scarico a inchiostro

La produzione di inchiostro nero richiede in genere il consumo di combustibili fossili. Air-Ink si distingue perché ricicla invece la combustione incompleta di combustibili fossili che sono già stati utilizzati. Secondo Graviky Labs un pennarello contiene il gas di scarico rilasciato da un veicolo diesel nel giro di 45 minuti; è a dir poco impressionante. Per non parlare poi del fatto che, nell’arco della sua breve vita, Graviky ha già ripulito oltre 1,6 trilioni di litri d’aria trasformandoli in 770 litri di Air-Ink – stando alle dichiarazioni ufficiali.

i vari prodotti proposti da Graviky Labs
Graviky Labs propone tutta una gamma di prodotti realizzati con il loro inchiostro.
sei campioni di emissioni di particolato
Campioni di emissioni di particolato.

Sensibilizzare il mondo intero

Una campagna di crowdfunding estremamente efficace su Kickstarter ha dato una mano a far decollare il progetto; i sostenitori ricevevano vari prodotti Air-Ink in base alla generosità della donazione. La campagna ha anche attirato l’attenzione fuori dai confini nazionali. Secondo Kaushik la chiave del successo di Graviky Labs sta nel fatto che «permette a chiunque di alleggerire il proprio impatto ambientale». Un approccio unico che ha evidentemente colpito nel segno in tutto il mondo.

una persona sta versando l’inchiostro del motore in un vasetto di vetro
Una campagna Kickstarter ha aiutato la crescita del progetto.

Più arte, meno inquinamento

Graviky Labs ha collaborato insieme a un marchio di bevande di Singapore per lanciare una campagna in cui la tecnologia Kaalink viene utilizzata per catturare i gas di scarico dei furgoni di consegna. Inoltre, è stata commissionata a diversi illustratori internazionali la realizzazione di opere d’arte mediante l’utilizzo di prodotti Air-Ink, in modo da attirare l’attenzione sulla qualità dell’aria che respiriamo. Lo street artist Buff Monster, ad esempio, ha creato un bellissimo disegno in bianco e nero su un marciapiede di Manhattan, intitolato «Quest’opera è dipinta con l’inquinamento atmosferico».

Perciò tieni gli occhi bene aperti durante la prossima passeggiata in città. Alcuni simboli, scritte o graffiti potrebbero rivelarsi molto più che semplice vernice sul muro.

Per maggiori informazioni su Graviky Labs visita il loro sito web. 

una donna inginocchiata per terra con diverse pitture a inchiostro
Gli artisti sono subito saliti a bordo e utilizzano quest’inchiostro.