Molti giovani creativi continuano ancora oggi a far prosperare la ricchissima storia artigianale di Firenze. La blogger Georgette Jupe li ha incontrati per noi e ci accompagna in città a bordo della smart forfour per farci vedere quali sono i luoghi che predilige.

Un consiglio da parte di Georgette Jupe per gli aspiranti esploratori: inutile affannarsi alla ricerca di nuovi luoghi segreti perché tanto li hanno scovati già tutti. Originaria del Texas e fiorentina di adozione, ci confessa che di tanto in tanto si sente ancora una turista. La curiosità e l’amore che nutre per questa città sono il motore che alimenta il suo blog Girl in FlorenceSfrecciando tra le antiche facciate sui vialetti strettissimi, a bordo di una smart forfour rosso cadmio – la nuova quattro posti di smart super spaziosa, flessibile e perfetta per la città –, andiamo a conoscere alcuni dei protagonisti del blog di Georgette.

Ciao, Georgette! Grazie per il giretto. Dovendo lavorare molto al computer, riesci ancora a goderti a pieno la città?
Georgette Jupe: Il mio lavoro non si limita al computer: faccio un salto in qualche negozio, poi un salutino a un amico, o magari mi concedo un gelato. La cosa importante è essere social non solo online, ma anche offline.

Bene, allora apriamo le danze, da dove iniziamo?
Georgette Jupe: Ogni volta che inizio a esplorare una nuova città, inizio sempre con un caffè in qualche baretto. E Ditta Artigianale va ben oltre il classico espresso; rappresenta la cultura contemporanea del caffè. Puoi scegliere i chicchi che preferisci ed è anche un bel posto, dove puoi sederti e prendertela comoda. Di sera si trasforma inoltre in un ottimo bar e ci lavora uno dei migliori barman di Firenze.

Georgette Jupe nella smart fortwo

smart forfour per le strade di Firenze

Nel tuo blog racconti di un sacco di gente affascinante. Cos’hanno di così speciale i fiorentini?
Georgette Jupe: In ogni angolo della città c’è qualcuno che lavora oggetti a mano, persone con una storia alle spalle. Prendiamo ad esempio Aqua Flor: si tratta di una profumeria artigianale che si trova all’interno di un palazzo cinquecentesco nei pressi di Santa Croce. Riesci a sentirne l’odore già in strada, prima ancora di entrarci, e come metti piede in negozio vieni catapultato in un’altra epoca. Tutte le profumazioni vengono create nel laboratorio del seminterrato e lì si organizzano anche diversi workshop di profumeria.

smart forfour parcheggiata a Firenze
Negozio Aqua Flora visto dall’esterno
Negozio Aqua Flora dall’interno
Bottigliette sui ripiani all’interno del negozio Aqua Flora

Ok, andiamo avanti: che ci dici per il pranzo?
Georgette Jupe: Per la pausa pranzo consiglio di fare un salto da Semel, una panineria buonissima nel cuore di Sant’Ambrogio. È un posto piccolissimo ma decisamente fiorentino. Utilizzano soltanto prodotti stagionali provenienti dal mercato locale. Assaggiate il panino croccante con alici, arancia e finocchio, è delizioso.

Cosa mangia la gente del posto?
Georgette Jupe: Uno dei cibi tipici di Firenze è il lampredotto, un piatto a base di intestino di bovino. Appartiene alla tradizione contadina, alla cosiddetta “cucina povera”. In genere viene servito dai “trippai” e ogni trippaio ha un suo stile personale. Il mio preferito si chiama Il Trippaio di San Frediano a Piazza dei Nerli e lo adoro perché è estremamente informale.

Uomo davanti a una smart forfour a Firenze

Chi altro potremmo incontrare?
Georgette Jupe: Passiamo al volo da Officina Nora, uno spazio di co-working davvero unico dove si organizzano workshop per orafi; si trova nella zona di tendenza dell’Oltrarno. Ha aperto nel 2014, nella bottega di un ex meccanico. Personalmente, resto sempre a bocca aperta davanti alle loro creazioni. Se da un lato ci sono i vecchi marchi fiorentini e i caratteristici orafi di Ponte Vecchio, dall’altro ci sono questi luoghi creativi come l’Officina Nora che sono proiettati verso il futuro. Lavorano adoperando tecniche tradizionali ma le arricchiscono e le fanno evolvere grazie a idee fresche e originali. È per questo che ho deciso di vivere a Firenze, perché amo lo spirito che si respira qui.

Spazio di co-working per l’oreficeria dall’interno
Gioielli
Artigianato
Donna che sistema alcuni gioielli

Pensi che la domanda di prodotti sostenibili sia in crescita?
Georgette Jupe: Ne sono certa. Firenze è un luogo in cui puoi farti portare a casa le verdure appena coltivate direttamente dalla fattoria. Tutte le mattine il mercato di Sant’Ambrogio vende prodotti locali freschi e formaggi fantastici a prezzi molto convenienti. Gli italiani vanno fieri del proprio cibo, della sua sostenibilità e del fatto che utilizzano sempre i prodotti di stagione.

Traffico a Firenze

Ti prendi una pausa di tanto in tanto dai rumori della città?
Georgette Jupe: Oh sì, eccome! Vicino a San Miniato al Monte c’è una vecchia basilica di quasi mille anni arroccata in cima a uno dei punti più alti di Firenze; da lì si gode di una vista mozzafiato. Riesci a vedere tutta la città e il panorama è strepitoso. Ci sono poi i suggestivi cimiteri fiorentini, dove riposano persone famose come il creatore di Pinocchio. Infine, le strade di campagna: i graziosi vialetti alberati sono un’oasi di pace dove rifugiarsi per un po’ di tranquillità.

Il sole pomeridiano brilla tra i cipressi e si riflette nella smart forfour rossa scintillante mentre corre leggera sulle colline che dominano Firenze. Seguiamo la strada serpeggiante e ci facciamo cullare dall’aria calda che rifluisce all’interno grazie al tettuccio completamente aperto. La playlist smart Spotify “open FOR summer” è il sottofondo perfetto. Le facciate colorate e i viali irradiano il calore della giornata; le strade vibrano di energia.

Vista panoramica su Firenze

Avrei un certo languorino…
Georgette Jupe: Andiamo a prenderci un bel gelato. My Sugar è un nuovo tipo di gelateria che si trova nei pressi di San Lorenzo, un quartiere sempre in evoluzione. A colpirmi è stata soprattutto la cura che mettono in tutto ciò che fanno. Alberto, uno dei proprietari, è un fiorentino doc. Ha lavorato nel settore della pelle per oltre dieci anni e ha poi deciso di lanciarsi in una nuova attività, correndo il rischio di aprire una gelateria in un luogo dove ce n’erano già tantissime. Ci vuole coraggio per fare una cosa del genere, è ammirevole. Hanno scritto di loro anche sul New York Times, ormai si sono fatti un nome. Mi fa piacere quando qualcuno ottiene il riconoscimento che merita.

E adesso, dove potremmo concludere la giornata in bellezza?
Georgette Jupe: Da Pitti Gola e Cantina. È un posticino di fronte al celebre museo di Palazzo Pitti. Pitti Gola seleziona dei vini che non sono necessariamente toscani ed è bello quando un vinaio sceglie un piccolo produttore e te ne parla con tanto entusiasmo. Servono anche dell’ottimo cibo, dalla pasta fatta in casa alla burrata. Naturalmente, dopo un bicchiere di vino lascerò la macchina in garage.

Aperitivo a Firenze con Georgette Jupe

Be’, abbiamo fatto proprio un bel giro oggi. Che valore ha per te la mobilità in una città come questa?
Georgette Jupe: In una città come Firenze, possedere una macchina piccola è sicuramente un vantaggio. Al giorno d’oggi la gente fa molta più attenzione a fattori come la comodità nel trovare parcheggio o ai veicoli elettrici. La smart è fantastica per andare in giro e i servizi di carsharing – come car2go con la smart fortwo – qui sono molto diffusi. Nel mio campo arrivare da un luogo A a un luogo B nel minor tempo possibile è ciò che più mi preme.

Guidare con la musica è più rilassante. Cosa c’è sulla tua playlist personale?
Georgette Jupe: Cheerleader di OMI, che in realtà fa parte della playlist del mio matrimonio. È una canzone divertente da cantare, che mi mette allegria quando sono alla guida e mi fa anche sentire vicina agli Stati Uniti. Amo poi scoprire la musica contemporanea su Spotify, per esempio attraverso le nuove playlist smart Spotify, ideali per guidare in città.

La smart in giro per Firenze davanti all’Arno

Georgette Jupe si è trasferita a Firenze più di dieci anni fa e ha deciso di documentare la sua esperienza. Nel blog di successo Girl in Florence, la texana esplora argomenti che vanno dalla vita di tutti i giorni, il cibo, lo shopping a eventi riguardanti designer, artigiani e tutte quelle persone che contribuiscono a formare il carattere unico di questa città. Georgette è anche redattrice di ITALY Magazine e si occupa di social media strategies per svariati clienti. Vive nel cuore pulsante di Firenze insieme al marito Nico e alla sua beagle Ginger.

Local Secrets Firenze:

Caffè:
Ditta Artigianale
Via dei Neri, 32R, 50122 Firenze
www.dittaartigianale.it

Botteghe artigiane:
Aqua Flor

Via Borgo Santa Croce, 6, 50122 Firenze
www.florenceparfum.com

Officina Nora
Via dei Preti, 4, 50125 Firenze
www.officinenora.it

Cibo:
Semel
Piazza Lorenzo Ghiberti, 44, 50122 Firenze

Il Trippaio di San Frediano
Piazza dei Nerli, 50124 Firenze

My Sugar
Via de’ Ginori, 49, 50123 Firenze
My Sugar on Facebook

Pitti Gola e Cantina
Piazza de’ Pitti, 16, 50125 Firenze
www.pittigolaecantina.com

Mercato di Sant’Ambrogio
Piazza Lorenzo Ghiberti, 45, 50122 Firenze

Panorama:
San Miniato al Monte

Via delle Porte Sante, 34, 50125 Firenze
www.san-miniato-al-monte.com